Compagnia 

teatrale Montessori & brandao

teatro per ragazzi
 

su di noi

Come è cominciato

MONTESSORI & BRANDAO è nata come Compagnia professionale di teatro per ragazzi, nel 1987. Elena Montessori si è diplomata all’Ecole Internationale de Theatre di Jacques Lecoq  e alla Scuola di animazione del Piccolo Teatro di Milano ed  è stata animatrice ed attrice  presso il  Teatro del Buratto di Milano. Nivaldo Brandao è attore, regista e scenografo diplomato all’Accademia di Belle Arti di Brera.

Da oltre 30 anni dedichiamo il nostro tempo ai bambini e ai grandi che, vivendo con loro, hanno saputo conservare disponibilità, curiosità, candore ed entusiasmo.  Attraverso il teatro vogliamo salvaguardare la capacità dei bambini di sognare e di stupirsi di fronte alla vita.

Per questo crediamo al teatro come momento di svago ed occasione per una crescita personale; crediamo al teatro come interpretazione della realtà e sogno, collegamento fra l’universo incantato del bambino e il mondo.  Crescere vuol dire colmare la distanza fra queste due realtà. Il teatro è uno strumento prezioso che si propone di salvaguardare la dimensione poetica dell’esistenza nutrendo la nostra anima e offrendoci nuove potenzialità espressive.

i nostri Spettacoli

Un colore cerca casa

Liberamente ispirato a “FLICTS” di Ziraldo

 

Un colore spunta timidamente  da una scatola dimenticata da due imbianchini. Flicts non ha la forza del rosso, nè la luce del giallo, nè la pace  del blù, ma come  in una fiaba vera, diventerà l'eroe  della storia.

Il viaggio di Flicts alla ricerca della sua identità è duro e pieno di imprevisti, ma sapendo guardare, si scoprono possibilità nuove. Ogni situazione ha un contrario e ogni colore ha mille sfumature. Con coraggio e fantasia Flicts arriverà alla fine del suo viaggio più grande di quando è partito: grande  come...la luna.

Flicts insegna a cogliere, nelle sfumature dei colori, le mille sfumature dell'esistenza e a comprendere  che, in queste sfumature, sta la ricchezza della diversità. 

Con questo spettacolo, nato come una poesia, non vogliamo soltanto parlare di colori. Flicts non è soltanto un colore, ma uno stato d'essere che suscita emozioni in chi lo guarda. Lui stesso prova emozioni, sentimenti e desideri. Flicts vuole raccontare  ai ragazzi  una storia poetica  tradotta  in azione da due personaggi attori, un burattino  e tanti oggetti  inventati.

contenuti: attraverso l’analogia con i colori, comprendere ed accettare   le differenze esistenti nella realtà, imparare  ad apprezzarle  attraverso  la disponibilità al confronto.

 

Età consigliata: dai 3 ai 10 anni

Linguaggio utilizzato: teatro d’attore e pupazzi animati

Io mi mangio la luna

Liberamente ispirato a “Io mi mangio la luna” di Michael Grejniec

 

 “Da sempre, nelle calde notti africane, gli animali si chiedevano che sapore avesse la luna. Era dolce? O salata? O amara? ... Avevano provato ad allungare il collo, a rizzarsi sulle zampe … ma nessuno era mai riuscito a toccarla … ”

Una magica storia vecchia come il mondo (o meglio, come la luna) che parla di desideri, ambizioni e conquiste. Una storia dove l’unione fa la forza perché tutti insieme si vince e ognuno è indispensabile, anche il più piccolo … Una storia dove guardare lontano serve anche ad imparare a guardare meglio … vicino.

 

contenuti: gli animali, la solidarietà e l’amicizia. Viaggio fra i sensi: il sapore. Punti di vista: Guardare lontano senza dimenticarsi che ciò che sta di fianco a noi spesso è altrettanto importante.

Le Scenografie che fanno da sfondo a questo spettacolo riproducono le immagini della foresta di Henri Rousseau famoso pittore naif vissuto fra la fine dell’ ottocento e l’inizio del novecento. Lo spettacolo, che alterna momenti poetici e suggestivi a divertenti scene d’azione, è uno spettacolo che invita il pubblico all’interazione.

 

Età consigliata: dai 3 agli 8 anni

Linguaggio utilizzato: teatro d’attore e mimo

Federico

Liberamente ispirato a “Federico” di Leo Lionni

 

Nel granaio deserto di una fattoria, una famiglia di topi si affaccenda per procurarsi le provviste necessarie al letargo invernale. Tutti lavorano; tutti tranne Federico. Si può dire che sia soltanto pigro? Eppure anche Federico, topo poeta, sta facendo le sue provviste. Raccoglie raggi di sole, colori e profumi estivi per riscaldare il cuore dei suoi amici durante le lunghe giornate invernali. Il suo mondo delicato e poetico non verrà compreso subito dagli altri topolini, solo la monotonia del letargo nobiliterà il lavoro di Federico e lo renderà indispensabile agli occhi dei suoi compagni. Federico ascolta, annusa, contempla, infine la sua sensibilità rielabora e ci insegna attraverso una poesia, un’ immagine, una canzone, che ciascuno ha il proprio lavoro. Lo spettacolo rimanda alla favola della cicala e della formica senza rovesciarne completamente la morale. Ogni ruolo è importante e c’è spazio per tutti: per chi svolge un ruolo fisico, ma anche per il poeta e l’artista che non partecipa direttamente alla produzione di beni materiali, ma svolge la funzione così importante di nutrire lo spirito. La dimensione spazio-temporale nella quale si svolge la storia è la campagna. Il succedersi delle stagioni scandisce il ritmo della vita di uomini e animali in modo naturale, permettendo l’alternarsi del lavoro nei campi.Questo è sicuramente una scoperta per la maggior parte dei bambini d’oggi, molti dei quali sono abituati, come piccoli adulti, soltanto al ritmo frenetico imposto loro dalla città. Lo spettacolo si rivolge ai bambini con un linguaggio semplice, quasi grafico, che parla attraverso le immagini ed i suoni.

 

Contenuti: la vita in campagna, le stagioni e il loro ritmo, il rispetto delle individualità nella partecipazione collettiva.

 

Età consigliata: dai 3 ai 10 anni

Linguaggio utilizzato: teatro d’attore e pupazzi animati

Le storie di Camillo Cromo

Liberamente ispirato a “ Kamillo Kromo” di Altan

 

Abbiamo pensato di creare ancora uno spettacolo sui colori, dedicato ai bambini, dove parlino le immagini e la musica più che le parole. "Una volta" racconta Nonno Carminio, "la vita era molto difficile: i camaleonti non sapevano cambiare colore, venivano visti anche da lontano e per questo venivano sempre mangiati dai dinosauri e dagli uccellacci neri..." Camillo Cromo è un camaleonte un pò particolare: non sa cambiare colore, al contrario dei suoi compagni di scuola, ma impara ben

presto a fare di più. Camillo Cromo, invece di cambiare il proprio colore, cambia quello degli altri animali e delle cose; non subisce, ma sovverte la legge del colore. Un invito, quindi, a sperimentare le situazioni di volta in volta per vedere cosa succede, contro il conformismo e l'abitudine, proprio come fanno i più piccoli quando ancora sono liberi da schemi, regole e categorie.

La Storia è tratta da : “Kamillo Kromo di Altan” divertente e coloratissima, parla di animali, di stagioni, di colori e della volontà di cambiare il corso della vita con coraggio e fantasia.

 

CONTENUTI: gli animali e il loro habitat: adeguarsi o trasformare con creatività. Le stagioni, lo scorrere del tempo, i colori.

Età consigliata: dai 3 agli 8 anni

Linguaggio utilizzato: teatro d’attore, animazione di pupazzi e sagome

La Pimpa e il tesoro del pirata

Che cosa succederebbe se una tranquilla vacanza al mare si trasformasse in una pericolosa avventura? …e se scoprissimo che l’isola dove abbiamo tanto desiderato soggiornare fosse l’isola dove un pirata ha nascosto il suo tesoro?

Questo succede nella storia di due turiste: una ragazza in vacanza e un cane che ha perso la strada di casa. E’ la storia di un’amicizia  e di una scoperta: agli occhi di Pimpa tutto  è nuovo: i riflessi dell’acqua, il rumore delle onde, gli abitanti del mare…

Ma ecco che un vascello compare all’orizzonte issando la bandiera nera dei pirati. Le due protagoniste si trovano, per loro sventura,  faccia a faccia con Capitan Uncino che sta cercando il tesoro leggendario descritto nella mappa.

Il Pirata è convinto che le due, arrivate per prime sull’isola,  si siano già impossessate del tesoro, furibondo, rapisce la Pimpa e la tiene in ostaggio…Quando tutto fa pensare al peggio,  Lena decifra il mistero della mappa ritrovando il tesoro dell’isola. Il pirata libera la Pimpa e riparte verso nuove avventure.

 

CONTENUTI:  parlare del mare ai più piccoli è soprattutto farli partecipare ad una scoperta: ascoltare, guardare, toccare, annusare …una scenografia morbida e colorata sulla quale stare seduti, trasportati dalla musica del mare e dal racconto, ma anche isola da conquistare, alla fine della storia, come piccoli pirati all’arrembaggio.

 

Età consigliata: da uno a 5 anni

 

Linguaggio utilizzato: attori e pupazzi animati, scenografie gonfiabili, animazione finale

Miss Stupisco e i colori della città

Spettacolo itinerante che inizia in uno spazio al chiuso per concludersi in un giardino. è l’ideale per l’inizio o la conclusione dell’anno scolastico.

Trasportata dal vento, una stravagante esploratrice Miss Stupisco, atterra in una città triste e grigia con un’importante missione da compiere: ritrovare i colori che un grosso nuvolone di smog ha rubato alla città. La situazione è più grave del previsto: infatti gli abitanti della città, che hanno ormai dimenticato la bellezza di un tramonto o lo splendore della primavera, si sono adeguati al grigio e considerano i colori una minaccia. Non c’è tempo da perdere prima che i colori sbiadiscano del tutto; Miss Stupisco si mette alla ricerca delle  tracce ormai quasi invisibili di azzurro cielo, verde prato, giallo sole… ma mentre è all’opera incontra un personaggio in fuga: il pittore, l’unico ancora in grado di sognare. I due si alleano e chiedono aiuto al pubblico: attori e pubblico formano una spedizione e finalmente avvistano in giardino le tracce tanto attese. Infine la nuvola svela il suo segreto coinvolgendo tutti quanti in un nuovo gioco di vento con un paracadute e una pioggia di palloncini colorati. La città ritrova i colori della primavera, grazie a Miss Stupisco e all’aiuto dei bambini.

 

CONTENUTI: la città, i colori, elemento aria, l’ecologia.

Le Scenografie che fanno da sfondo a questo spettacolo riproducono l’immagine della “città grigia” dell’illustratore Mordillo. La stessa immagine fotocopiata in bianco e nero verrà lasciata ai bambini perché possano progettare e realizzare la propria città colorata.

 

Età consigliata: dai 3 ai 10 anni

Linguaggio utilizzato: azione teatrale con attori e pubblico, animazione finale

Pezzettino

Liberamente ispirato a : Pezzettino  di Leo Lionni

 

“ gli altri erano tutti grandi e vivevano le avventure più straordinarie; soltanto lui era piccolo e pensava: sono senza dubbio un pezzo di qualcosa…ma di che cosa? Finchè un giorno decise di scoprirlo….”

 

… Essere piccoli nel mondo degli adulti significa essere incompleti? Senz’altro no! Essere piccoli significa avere il proprio mondo ricco e in divenire, le proprie modalità di relazionamento, una visione delle cose ed un’esperienza della vita proporzionata alla condizione di essere “nuovi di questo mondo”. Come tutti i “piccoli” anche Pezzettino è curioso e vuol sapere il perché delle cose, inoltre desidera imitare i grandi per scoprire dove è il suo posto nel mondo e qual’è la sua identità. Intraprendente e coraggioso si mette in cammino alla scoperta della sua verità: come in una vera fiaba incontrerà personaggi diversi, difficoltà e pericoli. Alla fine della storia si scopre diverso da quando è partito: “Io sono io!”…….un essere completo. Apprenderà da ogni esperienza che si può essere piccoli fuori e...grandi dentro!

 

CONTENUTI: l’identità personale,  il viaggio e l’esplorazione dell’ambiente circostante come esperienza di crescita.

 

Linguaggio utilizzato: teatro d’attore e  animazione di pupazzi

 

Età consigliata: dai 3 agli 8 anni

Elmer l'elefante variopinto

Liberamente ispirato al racconto omonimo di David Mc Kee

 

Oggi è arrivata l’Acchiappastorie. E’ alla ricerca di storie nuove e i bambini le daranno una mano a scoprirle. Per ringraziarli del loro aiuto, l’Acchiappastorie  racconterà  loro la storia di Elmer, l’elefante variopinto:

“…Elmer non è grigio come tutti gli altri elefanti: Elmer è rosso, giallo, verde, rosa…ed è stanco di essere diverso! Deciderà di mettersi in viaggio per trovare una soluzione al suo problema: diventare grigio. Lungo il suo cammino incontrerà gli animali della foresta e della savana ai quali chiederà aiuto per cambiare… Ma, alla fine del suo percorso, capirà attraverso i suoi amici animali, che proprio nella sua diversità sta la ricchezza e l’equilibrio del branco…”

Lo spettacolo, attraverso la narrazione, la musica e l’interazione dell’attrice con il suo pubblico, crea uno spazio interiore che educa all’ascolto e libera emozioni per crescere divertendosi.  

CONTENUTI: i colori, la diversità, gli animali, il viaggio. L’identità personale: accettare sé stessi per imparare ad accettare gli altri.

 

Età consigliata: dai 3 agli 8 anni

 

Linguaggio utilizzato: teatro d’attore e  animazione di pupazzi

La Pimpa e la notte di Natale

 Liberamente ispirato a:

“Il piccolo B”  di Jon Agee  -

 “Il pacchetto rosso” di Linda e Gino Alberti

 

E’ la magica notte di Natale, La Pimpa sta scrivendo una lettera chilometrica  a Babbo Natale, piena di desideri e richieste. La sua amica Lena la interrompe: ce la farà Babbo Natale ad esaudire tutti quei desideri? Ci staranno in casa tutti quei giocattoli? E soprattutto, ne resteranno per gli altri bambini? Insieme, le due amiche riflettono sui quali potrebbero essere i desideri più importanti dei bambini di tutto il mondo: quelli che nascono dal profondo del cuore...

è quasi  mezzanotte...Suonano alla porta...potrebbe essere Babbo Natale? questa volta è l’amica Dada con un misterioso pacchetto rosso. Pimpa  vorrebbe aprirlo subito ed è troppo eccitata per prendere sonno! Per tranquillizzarla le sue amiche le raccontano storie che parlano di renne volanti, di camini troppo stretti e di un bambino vestito di rosso che, molti anni fa,  viveva al polo nord e sapeva fare cose molto speciali... la Pimpa si addormenta e sogna...e come in ogni notte di Natale i sogni si avverano..... illuminando la notte di ogni bambino. Sotto l’albero di Natale, il magico pacchetto rosso porterà fortuna e felicità a chiunque sappia  compiere un gesto generoso.

Contenuti: l’importanza del donare, i desideri e la felicità.

Età consigliata: dai 3 agli 8 anni

Linguaggi utilizzati: teatro d’attore, animazione di pupazzi

Novità

Progetto 10 storie

 
 

Laboratori

Il signore delle Farfalle

Un mito sulla creazione dell’universo

 

“...le farfalle, in un tempo che non era ancora tempo, non erano farfalle, erano idee e vivevano nel mondo delle idee, ma erano proprio uguali a quelle che noi oggi chiamiamo farfalle. Il mondo delle idee era come un immenso bozzolo e dentro ci sfarfallavano, con un frullio continuo, tutte le idee. Il grande bozzolo era la testa di un signore che, in quel tempo che non era ancora tempo, viveva in un luogo che non era ancora luogo...”

“….Quanto è vecchio il mondo? Da dove viene? E prima cosa c’era? Prima delle stelle era tutto buio? Cosa c’è dietro al cielo? E io dov’ero?…”

I bambini sono curiosi e fanno molte domande. Essere curiosi è il modo più giusto per crescere. Il teatro è uno spazio per giocare, immaginare, comunicare con gli altri e dare una forma ai nostri perchè, cercandone insieme le risposte. Questo laboratorio teatrale  ci parlerà  dei Miti sulla creazione del mondo. Nella memoria di ogni popolo sono raccolte infinite storie: noi ne abbiamo scelta una e la vogliamo raccontare, sarà una nuova occasione per crescere attraverso un tuffo nell’immaginario più antico e carico di messaggi.

 

CONTENUTI: il mito raccontato attraverso il corpo e la musica

Età consigliata: dai 6 ai 10 anni

Un mondo a colori

Il laboratorio prende spunto dal racconto: FLICTS di Ziraldo

 

…fare teatro è un’esperienza importante per crescere: si fanno nuove scoperte, si impara

ad ascoltarsi e a condividere pensieri ed emozioni.

Viaggio fra i colori ci insegna, attraverso il gioco teatrale, ad apprezzare il mondo nelle sue sfumature, ad esprimere le proprie emozioni attraverso il colore e a dare un colore alle proprie emozioni. Giocando con il corpo in movimento e la musica impariamo a dare un’interpretazione personale ai colori, a percepirne l’intensità e il carattere nelle sfumature degli ambienti che ci circondano e nell’arte.

CONTENUTI: i colori  primari e secondari e le sfumature.

Attraverso l’analogia con i colori, comprendere ed accettare   le differenze esistenti nella realtà, imparare  ad apprezzarle  attraverso  la disponibilità al confronto.

Piccoli principi 

Il laboratorio oltre a sollecitare le capacità espressive e relazionali, affronta, attraverso una semplice analisi del testo de “Il Piccolo principe” di Saint Exupery, alcune importanti tematiche dell’esistenza, utili come spunto di riflessione in particolare nell’età delicata della pre-adolescenza. Argomenti quali: il rapporto adulto/ bambino, la capacità di creare legami solidi e duraturi come l’amicizia, il rispetto delle diversità attraverso l’ascolto dell’altro, il significato dello scorrere del tempo vissuto attraverso il cuore, rimangono come filo conduttore ad un lavoro di gruppo con una grande attenzione all’individuo.

CONTENUTI: conoscere sé stessi, creare legami di amicizia, essere responsabili delle proprie azioni, saper ascoltare, il tempo vissuto con il cuore.

Età consigliata:  dagli 8 ai 10 anni

Scuola di circo

“Fare il clown vuol dire  ritrovare un po’ di libertà, sfuggire alla monotonia, ballare con sé stessi, centralizzare il proprio io...”

(J.E.)

Piccolo circo è un laboratorio teatrale che offre ad ognuno uno spazio individuale per “esporsi” su un palcoscenico, superando timidezze e paure; insegna a relazionarsi con il gruppo e ad ascoltare: Insegna a comunicare attraverso il linguaggio corporeo, l’autoironia, la risata. Aiuta a direzionare la propria energia.

CONTENUTI: Riconoscere e comunicare le proprie emozioni

coordinamento motorio e orientamento spazio-temporale

lavoro sull’identità personale

stare insieme: il lavoro di gruppo

saper ascoltare

raccontare con il corpo

Il laboratorio è differenziato per fasce d’età: dai 3 ai 5 anni e dai 6 ai 10 anni

Viaggio nella notte blu

Il laboratorio prende spunto dal racconto omonimo di Bimba Landman

 

“Cosa c’è dietro il buio della notte? Accendiamo una piccola luce e partiamo per un viaggio alla scoperta dei suoi mille volti: dai sogni alle paure, dalle costellazioni alle notti fatate di musica e arte…”

Il corso di teatro Viaggio nella notte blù è un viaggio. Un viaggio attraverso la notte in compagnia di un lupo buono per riconoscere e superare le nostre paure.

Paure che spesso si nascondono dietro a ciò che non conosciamo. Un viaggio per scoprire tutte le meraviglie che la notte nasconde e renderci conto che, infine, il buio non fa paura e il lupo può esserci amico. Alla fine del nostro percorso, metteremo in scena il racconto: VIAGGIO NELLA NOTTE BLU’ con uno spettacolo creato ed interpretato dai ragazzi, per scoprire attraverso il corpo in movimento, la musica e la voce, i nostri sogni che sbocciano quando svaniscono le paure.

Contenuti: le paure e i sogni, un viaggio dentro di noi condiviso con gli altri.

Età consigliata: dai 6 agli 8 anni

 Liberamente ispirato a:

“Il piccolo B”  di Jon Agee  -

 “Il pacchetto rosso” di Linda e Gino Alberti

 

E’ la magica notte di Natale, La Pimpa sta scrivendo una lettera chilometrica  a Babbo Natale, piena di desideri e richieste. La sua amica Lena la interrompe: ce la farà Babbo Natale ad esaudire tutti quei desideri? Ci staranno in casa tutti quei giocattoli? E soprattutto, ne resteranno per gli altri bambini? Insieme, le due amiche riflettono sui quali potrebbero essere i desideri più importanti dei bambini di tutto il mondo: quelli che nascono dal profondo del cuore...

è quasi  mezzanotte...Suonano alla porta...potrebbe essere Babbo Natale? questa volta è l’amica Dada con un misterioso pacchetto rosso. Pimpa  vorrebbe aprirlo subito ed è troppo eccitata per prendere sonno! Per tranquillizzarla le sue amiche le raccontano storie che parlano di renne volanti, di camini troppo stretti e di un bambino vestito di rosso che, molti anni fa,  viveva al polo nord e sapeva fare cose molto speciali... la Pimpa si addormenta e sogna...e come in ogni notte di Natale i sogni si avverano..... illuminando la notte di ogni bambino. Sotto l’albero di Natale, il magico pacchetto rosso porterà fortuna e felicità a chiunque sappia  compiere un gesto generoso.

Contenuti: l’importanza del donare, i desideri e la felicità.

Età consigliata: dai 3 agli 8 anni

Linguaggi utilizzati: teatro d’attore, animazione di pupazzi

 

Gallery

IMG_5052 copia
san carlo def copia-1
IMG_5083 copia
augurio compagnia copia
keith_haring_artè_cartolina_fronte_copia
Senza titolo
spettacoli_e_laboratori (trascinato) cop
IMG_6430 copia
YJ5B3148 copia 2
YJ5B3109 copia 4
YJ5B3064 copia 2
YJ5B1742 copia
pimpa mondo
IMG_5146 copia
IMG_5108 copia
IMG_4195 copia
IMG_0431 copia
IMG_4189 copia
IMG_0173 copia 3
IMG_0099 copia
ele nivi con naso rosso-elab-2 copia
IMG_0026 copia 3
futura 2
 cielo stanza 2
campus teatrale 2016 copia
circo 5
circo 3 1
circo 6
circo 1
cielo stanza 3
futura 1
apprendisti
10577161_10204320315717861_8931287229007
10750437_10205269769413610_3197935921881
10974180_10205671506656790_4918944091939
circo 2 copia 3
YJ5B5864 copia 2
YJ5B5930 copia 2
18 copia 2
287206_2322833996190_4506681_o copia
IMG_6430 copia
mathieu.1jpg copia
gen-giu 2012 091 copia 3
futura 2 copia 2
28238591_10215513876145927_2925662774025776856_o
289731_2319946083994_4302147_o copia
YJ5B5914 copia 2
02 copia 2
IMG_0198 copia 3
tati zebra 3 copia 2
tati zebra 4 copia 2
IMG_0187 copia 3
un colore cerca casa copia
YJ5B5928 copia 2
IMG_0422 copia
04 copia 2
IMG_9361 copia
07 copia 2
IMG_0208 copia 3
IMG_0056 copia
IMG_0319 copia 3
YJ5B5897 copia 2
YJ5B5872 copia 3
YJ5B5938 copia 2
 

Press

Contact

Email
Phone
Mobile

02 89501074

338 8591186

  • White Facebook Icon
 

   © 2023 Andrew Larson. Proudly created with Wix.com

  • Black Facebook Icon
  • Black Twitter Icon
  • Black Youtube Icon
  • Black Instagram Icon
  • Black Facebook Icon
287206_2322833996190_4506681_o copia